QUELLA VISPA DI TERESA

 

 

Io che torno a casa
do un calcio al passato
è stato quel che è stato
è stato quel che è stato
Io che torno a casa
do un calcio alla porta
e lei che sta urlando
a lei non importa
Che c’è di male
sono sconvolta
è l’ultimo whisky
che sale che sale
E’ che mi piace
quando ne hai voglia
mi appoggio alla porta
ti sento gridare
Stringimi toccami
leccami mordimi
Ahia
Prendimi stendimi
legami mordimi
Cosa sto sentendo dal quarto piano
il solito rumore
il solito baccano
non sono curiosa
non sono gelosa
ma sono soltanto
soltanto un pò invidiosa

Ma si sa
è Teresa quella là
dopotutto vive sola
e strilla a squarciagola
Ah si sa
tutto il quartiere ormai lo sa
quella vispa di Teresa
non canta solo in chiesa
e sua madre poveretta
se la vedi è distrutta

La mattina la sento
mentre scende le scale
sempre di corsa
e lui che l’assale
La notte al ritorno
con o senza la luna
lui la riprende
perchè porta fortuna
Stringimi toccami
leccami mordimi
Ahia
Prendimi stendimi
legami mordimi
Ma attenzione
che maledizione
la gente si lamenta
perchè sente il suo odore
Attenzione
è una perversione
ma tutti la invidiano
non fanno l’amore

Ma si sa
è Teresa quella là
dopotutto vive sola
e strilla a squarciagola
Ah si sa
tutto il quartiere ormai lo sa
quella vispa di Teresa
non canta solo in chiesa
e sua madre poveretta
se la vedi è distrutta

Cosa sto sentendo dal quarto piano
il solito rumore
il solito baccano
non sono curiosa
non sono gelosa
ma sono soltanto
soltanto un pò invidiosa

Ma si sa
è Teresa quella là
dopotutto vive sola
e strilla a squarciagola
Ah si sa
tutto il quartiere ormai lo sa
quella vispa di Teresa
non canta solo in chiesa
e sua madre poveretta
se la vedi è distrutta

Quella vispa di Teresa
non canta solo in chiesa

Quella vispa di Teresa
non canta solo in chiesa
e sua madre poveretta
se la vedi è distrutta

Ma si sa
è Teresa quella là
dopotutto vive sola
e strilla a squarciagola
Ah si sa
tutto il quartiere ormai lo sa
quella vispa di Teresa
non canta solo in chiesa
e sua madre poveretta
se la vedi è distrutta

Autore: Tuccitto-Longhini-Blancato/Tuccitto

CIAO AMORE

 

Ciao
ciao amore
come va
mentre qui batte il sole
ho perso la mia ombra
dentro un sax
Sono li’ come ieri
non ci sto con la testa
ci sto col cuore
Ciao
ciao amore
come va
ti appendo dentro e ti amo
mi riposo su un fiore
qua e la’
Che importa se vesto male
l’importante di colpo
sei solo tu
sono al bar come ieri
l’importante ti ho detto
sei solo tu

Sono innamorata oppure no
devo dirtelo caro
vorrei solo sentirlo un momento
Non lo so
non lo so
sinceramente non lo so
non ci voglio pensare
anzi mi lascio andare
tesoro

Ciao
ciao amore
la gente va di fretta
fumo una sigaretta
se mi va
Che importa se vesto male
l’importante di colpo
sei solo tu
sono al bar come ieri
l’importante ti ho detto
sei solo tu

Sono innamorata oppure no
devo dirtelo caro
vorrei solo sentirlo un momento
Non lo so
non lo so
sinceramente non lo so
non ci voglio pensare
anzi mi lascio andare
tesoro

Sono innamorata oppure no
devo dirtelo caro
vorrei solo sentirlo un momento
Non lo so
non lo so
sinceramente non lo so
non ci voglio pensare
anzi mi lascio andare
tesoro

Autore: Tuccitto/Tuccitto-Longini-Blancato
(2001)